Resetta la password

clicca per abilitare lo zoom
Caricamento di mappe
Non abbiamo trovato alcun risultato
apri la mappa
I tuoi risultati di ricerca
29 Giugno 2020

Palermo città d’Arte: i Musei da visitare

Palermo non è solo un’eccellenza gastronomica fatta di mare e relax, ma anche una città di cultura, arte e musei da non perdere!

Crocevia di popoli, culture e tradizioni diverse che hanno lasciato le loro impronte, Palermo continua a raccogliere ancora oggi le testimonianze delle sue origini nei musei e nelle gallerie sparsi per la città. E quale occasione migliore delle vacanze in Sicilia per scoprire luoghi mai visti prima?

La prima tappa potrebbe essere il Museo Archeologico Antonio Salinas, che fa parte del complesso monumentale dell’Olivella e dentro al quale è possibile approfondire l’evoluzione dell’arte siciliana dalla preistoria all’età romana. All’interno del museo sono esposti, inoltre, ritrovamenti di età ellenistica, come sarcofagi decorati a rilievo e numerose urne in alabastro, travertino e terracotta.

Se, invece, amate l’arte moderna, durante le vostre vacanze in Sicilia non potete perdervi il GAM, la Galleria d’Arte Moderna. Potrete ammirare, infatti, opere di grandi artisti come Giorgio De Chirico, Mario Sironi e Renato Guttuso. Le opere d’arte contenute al GAM costituiscono un itinerario artistico volto a ricostruire le arti figurative in Italia tra l’Ottocento e il Novecento.

Da non perdere anche la Galleria Regionale Palazzo Abatellis, in cui è esposto il famoso affresco intitolato Trionfo della Morte del quale, ad oggi, non si conosce l’autore. Si pensa, però, che si tratti di una commissione reale e che l’artista sia catalano o provenzale. Secondo il parere di molti critici illustri, questa opera d’arte è stata la fonte d’ispirazione di Picasso per la realizzazione della nota Guernica!

All’interno del Palazzo Torre Pirajno, infine, situato nel quartiere palermitano della Kalsa, sorge la Casa Museo “Stanze al Genio” o Museo delle Maioliche. Dopo lunghi interventi di restauro, è stato possibile risalire ai decori originali nascosti dietro a diversi strati di intonaco: vi si trovano migliaia di mattonelle maioliche siciliane e napoletane di meravigliosa bellezza, usate sia per rivestire i pavimenti che le pareti. Una collezione che viene arricchita ogni anno con l’inserimento di nuovi pezzi. Le otto sale visitabili della Casa-Museo sono arricchite da pezzi d’arredo vintage e organizzate cronologicamente in base all’epoca, dal XV° al XX° secolo.

Fidatevi di noi: visitare almeno uno di questi Musei renderà le vostre vacanze in Sicilia ancora più speciali!

Condividere